Ci siamo spostati

www.mauroturcatti.it

Sky go: un’occasione persa

Sky mi lancia un’app per iPad. Interessante. Peccato che Andrea Scrosati, vicepresidente e responsabile programmazione, presentandola, spieghi che:

Sky go è stato pensato per coloro che vorrebbero guardare la tv ma non si trovano in casa o in un luogo fisico adatto. Pensiamo soprattutto ai pendolari, a chi trascorre 30 minuti o piu’ in tram o su un treno, a chi viaggia, a chi svolge un lavoro che lo costringe a stare fermo all’aperto

Secondo Scrosati dovrei vedermi un contenuto video in streaming sul treno, collegato via 3G. Ah ah. Pagando il fornitore di contenuti e la telco. Ah ah. Non è il lavoro che ci costringe a stare fermi all’aperto, ma la speranza di vedere qualcosa di meglio di qualche pixel scattoso. Senza contare il riflesso drammatico di cui soffre il display dell’iPad esposto alla luce.

Complimenti per le riflessioni sull’usabilità. Sarà di sicuro un successone.

Per gli abbonati che sottoscrivono il servizio, Sky Go sarà gratuito fino al 31 dicembre. Poi sono 7 euro al mese.

Oltre all’abbonamento consueto. C’è chi con una sottoscrizione ti permette di accedere a contenuti da più piattaforme, e chi con più piattaforme si augura di farti fare più sottoscrizioni. Fateci sapere come va.

Dopo una settimana le valutazioni su iTunes sono abbastanza eloquenti.

3 trucchi per iPad che dovete sapere

Corsi Fineco

Alcune settimane fa ho partecipato ad un corso gratuito di trading organizzato da Fineco.

Si tratta di un’attività promozionale comune a molte banche online: di solito coprono 4-5 città italiane, Milano in testa. Si va dall’ABC a roba assai più complicata. Io mi ero iscritto a due moduli di mezza giornata l’uno:

  • Il book e i miei primi ordini di acquisto
  • Marginazione: più performance al tuo trading

L’intento di Fineco è evidentemente a spingerti a ‘tradare’, magari anche un po’ oltre le tue reali possibilità. Non si capisce altrimenti perchè al corso base venissero distribuiti ai correntisti i moduli da firmare per abilitarli ad operare su Forex (il mercato dei cambi) e derivati: ma come, nel corso spieghi come immettere il tuo primo ordine, e contestualmente lo spingi ad attivare servizi su prodotti ultra-complessi e chiaramente da addetti ai lavori? È come dare in mano a un neopatentato una Ferrari… Perchè? Beh, se siete concessionari o carrozzieri, il vantaggio si capisce. Sponsorizzatissima anche la piattaforma PowerDesk, che dopo alcuni mesi gratuiti costa un occhio della testa, a meno che di piazzare un numero di ordini che non è certo da poveracci. A loro discolpa va detto che anche il corso base era pieno zeppo di gente danarosa che era ben oltre il suo primo ordine…

Markette a parte, i corsi sono validi e consentono di approfondire aspetti del sito e dell’operatività Fineco non immediati. Il pannello di controllo del loro sito è mostruosamente ricco, probabilmente il migliore in Italia, ma districarsi non è semplicissimo, specie per il nuovo correntista. Non ci vuole una laurea per capire concetti come stop loss, take profit, o come operare in marginazione, ma se ve li fanno vedere dal vivo vi assicuro che si fa prima.

Morale: questo tipo di corsi – gratuiti, mi raccomando – sono ok, a patto che torniate a casa senza aver firmato nulla. Per farlo, c’è sempre tempo.

Vodafone count… down!

Volevamo fare i fighi, cioè tipo iTunes 12 giorni di regali, ma ci siamo accontentati di una magra figura.

Se volete dargli una seconda possibilità seguiteli su twitter.

Aggiornamento 26/2: crashato e inaccessibile anche oggi. Lassate perde.

Come avere 12GB di spazio gratis su Dropbox

Dropbox è come la forza per il Jedi. È sincronizzazione multipiattaforma (PC, Mac, Linux), backup, storage, condivisione. La morte delle inutili memorie USB. Un paio di settimane e vi chiederete come avete fatto a lavorare su più macchine fino ad oggi.

L’account base è gratuito e garantisce 2 giga, che non fanno schifo, ma potete averne molti di più senza troppo sbattimento. Ecco come:

  1. Create un account utilizzando il link di referral (quindi 2 Gb per cominciare, oltre a 250 Mb in più per voi e altrettanti per me per il referral)
  2. Completate il tutorial del sito (altri 250 Mb)
  3. Marchettate il servizio su Twitter e Facebook (640 Mb in saccoccia)
  4. Partecipate a Dropquest (scade il 29 gennaio!), una caccia al tesoro che vi regalerà 1 Gb (ok, qui le soluzioni)
  5. Stracciate i maroni ad amici, parenti e emeriti sconosciuti per creare un account utilizzando un vostro invito (sono 250 Gb a botta, fino ad un massimo di 8Gb)

Buon divertimento!

Vodafone SIM 64kb

Nel 2010 Vodafone smercia ancora questa roba. Penso di essere passato a 128kb almeno tre anni fa.

Si vede che deve svuotare il magazzino. E che tanto al cliente non frega nulla.

Denunce notturne a carabinieri o polizia

Mettiamo il caso che vi abbiano fregato… Ok, non gufo. Ma sono le 23, siete a Milano e dovete andare dai Carabinieri. Molte stazioni dopo le 20 chiudono. Che si fa?

Si va nell’unica caserma dei Carabinieri che fa orario continuato: via Moscova 21. Parlerete con un militare in portineria, e non un citofono che vi dice che dovete andare dall’altra parte della città. Parlo per esperienza.

Se per qualche strana ragione preferite la Polizia di Stato, allora l’equivalente è la Questura di via Fatebenfratelli 11. Piuttosto vicini fra loro.

GuidaMi accede a ZTL e corsie preferenziali

Torno sul Carsharing di Milano perchè ATM sta evidentemente cercando di potenziare il servizio. Questa è certamente una notizia succosa. Specie le corsie preferenziali mi fanno gola…

Acqua minerale: bocciata la pubblicità

Il Giurì dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) ha bocciato la campagna stampa dell’associazione di categoria dei produttori di acque minerali perchè ingannevole, intimandone la sospensione.

La pagina, in linea con la strategia che da sempre Mineracqua persegue, denigra l’acqua del rubinetto (“È solo bevibile…”) a favore del prodotto “minerale”, di cui vengono decantati i pregi, sorvolando accuratamente circa gli aspetti meno nobili.

La campagna pubblicitaria di Mineracqua "bocciata" perchè ingannevole

(via Roberto La Pira)

Better Tag Cloud