Basta con la pubblicità ingannevole

Spot Fiat

Ditemi voi se uno non si deve incazzare.

C’è qualche uomo da 6 milioni di dollari che riesce a leggermi il testo cerchiato in rosso?

Questo screenshot è preso da uno spot tv della Fiat 500, ma sarebbe stato lo stesso con qualsiasi altra marca. Nelle scorse settimane mi è capitato di guardare un po’ di TV la sera che la vettura fosse italiana, francese o tedesca, la sostanza non cambiava: finale dello spot con messaggi asteriscati che rimandavano ad un testo scritto con un corpo imbarazzante, e per di più visibile per non oltre un nanosecondo.

Ora, questa pratica già mi fa abbastanza schifo sulla carta stampata, perchè mi costringe a sfoderare la lente d’ingrandimento per meglio apprezzare – si fa per dire – la natura dell’offerta o del prodotto reclamizzati. Ma alla TV è chiaramente impossibile che qualcuno sia in grado di leggere queste informazioni!

Immagino che sussista un obbligo di legge che impone alle aziende di riportare in calce, almeno in geroglifico, dettagli e condizioni contrattuali dell’offerta/promozione. Tuttavia, non lo tollero. Perchè se io, essere umano con una vista nella norma, che mi ha consentito di conseguire la patente di guida senza l’obbligo di indossare occhiali, avessi potuto leggere le condizioni riportate, probabilmente mi sarei formato da subito un’opinione diversa del prodotto/servizio.

Non so  se ai termini del codice del consumo si possa effettivamente configurare la pubblicità ingannevole.  Ma se non è reato prendere per i fondelli il telespettatore…

Aziende, siete avvisate. Al prossimo spot così che becco in TV scateno almeno 4-5 associazioni dei consumatori per altrettanti esposti.

Invito tutti i miei fedeli lettori a fare altrettanto.

Leggi anche:

  1. Acqua minerale: bocciata la pubblicità
  2. Basta code: come smettere di fare la fila
  3. Toni Schwartz, the little girl and the daisy

2 Comments

  1. ironmauro says:

    Mi auto-commento da solo. Ieri sera ho visto altri due spot così e siccome sono uno di parola, questa mattina ho scritto all’Unione Nazionale Consumatori e intendo chiamare il Numero Verde del Garante per la Concorrenza.

  2. virus1973 says:

    Concordo ! E’ una truffa legalizzata come tante (troppe) in Italia. Effettivamente è ora di reagire visto che il consumatore medio italiano è fin troppo passivo .

Leave a Reply

Better Tag Cloud