In difesa della macchina del pane

“La crisi non la sento perché per me la crisi c’è sempre stata, e non ho bisogno di ridurre i consumi dato che non ho nulla da consumare”

[a casa di irene]

La macchina del pane è una figata. Oltre a essere divertente, fa un buon odore in casa. Ce l’ho, e me la tengo. I risparmi, come alcune ricerche della stampa consumeristica hanno dimostrato, ci sono solamente per una famiglia di 4 persone che mangia a casa pranzo e cena. Come dire: non esistono.

La crisi, invece, esiste. Eccome. Ma come rileva Irene, in Italia c’è da un pezzo. Ma non incolpiamo un innocente elettrodomestico, fra l’altro relativamente economico, che della situazione è sintomo, non causa.

Se avete la serata libera potete spararvi questa discussione su FriendFeed.

Leggi anche:

  1. Sapete una sega voi della crisi
  2. Son cose…
  3. Ansa sbaglia la data della guerra delle Falklands

2 Comments

  1. T says:

    basta comprarsi la moto, che si sa non da pene, per il pane ci pensa il pene.

  2. virus1973 says:

    Confermo la macchina per fare il pane è una figata! Noi siamo in 2 quindi il risparmio magari non c\’è ma come scrivi tu è bello sentire l\’odore del pane appena cotto e sperimentare nuove \"miscele\" di farine :)

Leave a Reply

Better Tag Cloud