SIM vodafone disattivata: cosa fare

Altro che conti correnti dormienti…

Ho un numero Vodafone che non uso da almeno 12 mesi, nel senso che con il cellulare aziendale gestisco le mie utenze mobili personali attraverso il trasferimento di chiamata.

  • Dopo 11 mesi che non usate il cellulare, Vodafone vi blocca le chiamate in uscita. Potete ancora riceverle.
  • Dopo 12 mesi, il telefono viene bloccato e la SIM disattivata. Vi dirò di più: mi hanno pure cancellato l’account su www.190.it dove potevo vedere le mie info personali e il credito residuo (a proposito… Che ne è del credito residuo quando si disattiva una scheda?!).

Mi risulta che TIM faccia una cosa del genere, ma bastava fino a un po’ di tempo fa acquistare una ricarica e il numero tornava attivo.

Con Vodafone son dolori: pare che i miei 12 mesi siano scaduti il 26 settembre. Una volta disattivata la SIM, si hanno tre mesi per recuperare il proprio vecchio numero di telefono: si acquista una nuova SIM card a 10 Euro (con 5 Euro di traffico incluso), si telefona al servizio clienti e comunicando il codice a barre la nuova SIM viene associata al vecchio numero. E la giostra riparte…

Personalmente ho tempo fino al 26 novembre…

Immagino che alle Telco prema liberare numeri da poter rivendere.

Leggi anche:

  1. Vodafone count… down!
  2. Vodafone SIM 64kb
  3. Rottami e tecnologia: cosa fare

2 Comments

  1. Beppe says:

    Mauro, scusa, ma i 3 mesi non scadono a dicembre?!

  2. ironmauro says:

    Eh, non hai tutti i torti… Mi ha detto 3 mesi e 26 novembre, e io ho registrato. Non ci ho nemmeno riflettuto…

Leave a Reply

Better Tag Cloud